Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, acconsenti all'uso dei cookie.

I 10 MIGLIORI MOTIVI PER FARE MASSAGGI CON REGOLARITÀ

 

1) DONANO UN RELAX GENERALE
Sotto le mani calde dell'operatore e sin dal primo contatto, attraverso la pelle tutte le tensioni iniziano a sciogliersi, il corpo e la mente iniziano ad abbandonarsi donando una piacevole sensazione di calma e benessere, come quando ci sentiamo avvolti da una calda coperta.
 
2) ELIMINANO TENSIONI MUSCOLARI
Questo è l'effetto maggiormente conosciuto. Soprattutto oggi le frustrazioni e le preoccupazioni si sfogano a livello corporeo, nei muscoli, nei tendini e nelle articolazioni, producendo rigidità e limitandone l'uso.
Il massaggio è in grado di sciogliere le tensioni localizzate e quindi riduce fastidi, rigidità e dolori, riportando una sensazione di equilibrio e di funzionalità più armoniosa.
 
3) AUMENTANO LA MOBILITÀ ARTICOLARE
Attraverso tecniche mirate, si lavora sulla flessibilità e l'elasticità dei tessuti muscolo-tendinei, con ripercussioni positive sulla mobilità delle articolazioni che riescono a lavorare con un raggio più ampio e più fluido.
 
4) STIMOLANO LA CIRCOLAZIONE DEI FLUIDI CORPOREI
Il massaggio migliora la circolazione del sangue sia a livello venoso/arterioso, sia a livello del micro-circolo capillare.
Anche il circolo linfatico ne trae giovamento.
I benefici sono l'eliminazione dei ristagni di liquidi ed il maggior apporto di nutrienti ed ossigeno ai tessuti.
 
5) ELIMINANO LE TOSSINE
Per effetto della maggior perfusione sia a livello sanguigno sia a livello linfatico, viene facilitato lo scambio dei liquidi corporei e quindi l'eliminazione di tossine e sostanze irritanti pro-infiammatorie.
Si ha un effetto drenante ottimo per combattere gonfiori e senso di pesantezza soprattutto agli arti inferiori.
 
6) RIDUCONO LO STRESS
Lo stress, se troppo alto e persistente nel tempo, è fonte di notevoli disturbi psicosomatici.
Sono noti come stress-correlati i disturbi del sonno, dell'umore e quelli gastrointestinali, come gastrite e stitichezza.
Favorendo lo stato di rilassamento, il massaggio riduce gli ormoni dello stress come il cortisolo, l'adrenalina e la noradrenalina, cioè i principali ormoni che attivano il sistema nervoso deputato alla sopravvivenza (che attivano il sistema “combatti o fuggi”).
Per contro, viene stimolato il rilascio di ormoni del benessere quali ad esempio ossitocina, dopamina e serotonina, cioè i principali fattori che inducono senso di piacere, euforia e buon umore.
 
7) STIMOLANO IL SISTEMA IMMUNITARIO
Uno degli effetti dello stress è l'immunosoppressione che ci espone a maggiori rischi di contrarre malattie.
Grazie al rilascio di ormoni del benessere, alla riduzione dello stress e alla maggior efficienza del circolo linfatico, il sistema immunitario ne risulta fortemente potenziato.
 
8) ALLEVIANO DOLORI MUSCOLARI
Il massaggio rilassante rilascia sostanze antidolorifiche naturali, come le endorfine, che agiscono sui recettori del dolore alleviandone i sintomi e potenziando l'effetto di eventuali farmaci.

9) MIGLIORANO LE CAPACITA' COGNITIVE DEL CERVELLO
Diversi studi hanno dimostrato che i neurotrasmettitori quali la serotonina, l'ossitocina e la dopamina potenziano le attività delle aree del cervello responsabili dell'apprendimento, della memoria e del ragionamento.
Il massaggio quindi diventa un valido strumento utile a tutti, soprattutto per chi studia o per chi deve risolvere complesse problematiche personali o professionali.
 
10) MIGLIORANO IL BUONUMORE
L'ossitocina, la vasopressina, la serotonina e la dopamina agiscono anche sul sistema limbico, l'area del cervello che elabora le emozioni e i sentimenti e quindi influenza il comportamento.
Il massaggio fatto da un professionista è in grado di trasmettere sensazione di serenità, calma ed armonia.
Gli effetti benefici sulla nostra psiche sono enormi.
Ad esempio ansia e depressione vengono ridotte, mentre aumenta la percezione dell'autostima e della fiducia in sé e negli altri.
Vengono stimolati comportamenti empatici che favoriscono la socialità e migliorano i rapporti tra le persone.
L'umore migliora e si stabilizza e con esso la voglia di fare e l'energia vitale.


Tutto questo si traduce in una notevole percezione di armonia e di benessere emotivo e corporeo, la chiave per stimolare la naturale capacità intrinseca dell'organismo di ritrovare quell'equilibrio che è garanzia di salute nel tempo.